AIVITER Home page
 

 

 

Feriti/1978/GASPARINO

 


 
(cognome, nome e professione) Fausto Gasparino, vicedirettore Intersind.
(luogo e date di nascita) Genova, 05 gennaio 1928
(luogo e date dell'attentato)  Genova, 7 luglio 1978
(descrizione attentato) Fausto Gasparino sta raggiungendo la stazione ferroviaria di Pegli, in via de Nicolay, quando due brigatisti gli vanno incontro e fanno fuoco sei o sette volte. Si impadroniscono quindi della valigetta del funzionario e fuggono su una “128”.
Le condizioni di Gasparino sono serie, è stato raggiunto da 4 proiettili ed ha perso molto sangue. Uno dei proiettili ha reciso l'arteria femorale. Dopo alcuni mesi di cure ha potuto riprendere il lavoro.
(biografia) Cinquantenne, Gasparino è anche esponente della DC genovese. Ha 2 figli.
(rivendicazione, autori) La rivendicazione giunge con una telefonata al “Secolo XIX” da parte delle Brigate Rosse.
(stato processuale) -
(note) -  

 

SEZIONI
Storia e presentazione dell'Associazione Storia e presentazione dell'Associazione / Our Association history Memorie e schede delle vittime Memorie e schede delle vittime / Italian victims of terrorism data base
Archivio dei documenti dell'Associazione Archivio dei documenti, foto, didattica e link
/ Archives, didactics and links
Iniziative ed eventi dell'Associazione Iniziative, eventi e comunicati stampa
/ Events and press
Torna in alto - Sponsor dell'Associazione / Our sponsor -  Home page
Partner of the European Network of Victims of the Terrorism (NAVT), partner del Radicalisation Awareness Network (RAN), partecipant of the Global Counterterrorism Forum (GCTF) and Member of International Alliance Against Terrorism (IAAT)

Creative Commons License
Sito internet AIVITER by Associazione Italiana Vittime del Terrorismo e dell'Eversione Contro l'Ordinamento Costituzionale dello Stato is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at www.vittimeterrorismo.it.