AIVITER Home page
 

 

 

Feriti/1978/PESCHIERA

 


Il Prof. Filippo Peschiera fotografato dai brigatisti

 
(cognome, nome e professione) Filippo Peschiera, professore di diritto del lavoro all’Università Statale di Milano, esponente democristiano.
(luogo e date di nascita) -
(luogo e date dell'attentato)  Genova, 18 gennaio 1978
(descrizione attentato) Il professor Peschiera è nella “Scuola di formazione superiore” a Genova, quando fa irruzione un gruppo di brigatisti rossi. I presenti vengono chiusi nella toilette, il professore è interrogato e fotografato con un cartello con la scritta “Servo dello stato imperialista delle multinazionali”. Peschiera avvia un sorta di dialogo con i suoi aggressori sulle loro finalità, ma questi, mentre si allontanano, si voltano e sparano 5 colpi alle gambe del professore.
(biografia) Il professor Peschiera, 47 anni, è anche membro del comitato provinciale DC di Genova.
(rivendicazione, autori) L'attentato è rivendicato dalle Br.
(stato processuale) -
(note) -  

 

SEZIONI
Storia e presentazione dell'Associazione Storia e presentazione dell'Associazione / Our Association history Memorie e schede delle vittime Memorie e schede delle vittime / Italian victims of terrorism data base
Archivio dei documenti dell'Associazione Archivio dei documenti, foto, didattica e link
/ Archives, didactics and links
Iniziative ed eventi dell'Associazione Iniziative, eventi e comunicati stampa
/ Events and press
Torna in alto - Sponsor dell'Associazione / Our sponsor -  Home page
Partner of the European Network of Victims of the Terrorism (NAVT), partner del Radicalisation Awareness Network (RAN), partecipant of the Global Counterterrorism Forum (GCTF) and Member of International Alliance Against Terrorism (IAAT)

Creative Commons License
Sito internet AIVITER by Associazione Italiana Vittime del Terrorismo e dell'Eversione Contro l'Ordinamento Costituzionale dello Stato is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at www.vittimeterrorismo.it.