AIVITER Home page
 

 

 

Schede/1978/PAOLELLA



Alfredo Paolella

 


Il Mattino, 12 Ottobre 1978


Il Mattino, 9 Ottobre 1986

 
(cognome, nome e professione) Alfredo Paolella, docente universitario, titolare della cattedra di antropologia criminale presso l'Università di Napoli Federico II.
Direttore del Centro di Osservazione criminologiche per Campania, Basilicata e Puglia.
(luogo e date di nascita) Benevento, 1928
(luogo e date dell'attentato)  Napoli, 11 ottobre 1978
(luogo e date di morte)  Napoli, 11 ottobre 1978
(descrizione attentato) Alle nove meno venti del mattino, come ogni giorno, Paolella lascia l'appartamento in cui vive e scende nell'autorimessa sotterranea.
Qui è appostato un commando di composto da 3 uomini e 1 donna. I terroristi affrontano il professore, lo strattonano e lo scaraventano contro un pilastro. Paolella batte la nuca e si accascia, allora i tre fanno fuoco a ripetizione: la vittima è raggiunta da nove colpi tutti in punti vitali. Un proiettile è sparato a bruciapelo alla tempia destra, quando Paolella è già a terra e, probabilmente, morto.
All'esecuzione assistono impotenti i due titolari dell’autorimessa e il garagista. Alfredo Paolella lascia la moglie Luisa, subito accorsa avendo udito da casa le detonazioni, e i figli Giovanni di 22 anni e Maria Rosaria di 19.
(biografia) Si laurea in Medicina nel 1953 a Napoli, si specializza successivamente in Medicina legale. Dal 1977 insegna Antropologia criminale presso la seconda facoltà di Medicina di Napoli dove è anche segretario del Consiglio di facoltà. Fa parte della Commissione Nazionale per la riforma penitenziaria: sono 16 anni che si occupa di carceri sia come studioso sia come medico legale. E’ tra i promotori, e poi direttore per incarico del Ministero, del Centro di Osservazione criminologica del carcere di Poggioreale. Lui stesso, aiutato da una equipe di sociologi e psicologi, segue in modo particolare i giovani disadattati e drogati. Assertore dell'inutilità delle carceri speciali, si batte per una migliore riforma carceraria.
(rivendicazione, autori) Meno di un’ora dopo l'assassinio, l’attentato è rivendicato da Prima Linea,   con una telefonata al giornale “Il Mattino”. Il telefonista indica anche che nella toilette di un bar di Fuorigrotta è depositato il comunicato che rivendica l’uccisione.
(stato processuale) Durante il dibattimento durato oltre 5 mesi è accettata la dichiarazione di dissociazione dalla lotta armata fatta in aula dagli imputati. La II sezione della Corte d’Assise di Napoli nel 1985 infligge a Susanna Ronconi 17 anni di carcere insieme a Nicola Solimano, Sonia Benedetti, Bruno La Ronga e Felice Maresca, tutti riconosciuti autori materiali dell’omicidio Paolella.
Pene minori, da un massimo di 7 anni per Giulia Luisa Borrelli ad un minimo di 4 mesi per Armando Cerulli, per tutti gli altri 'dissociati' riconosciuti colpevoli di reati minori. Assoluzione per Marco Donat-Cattin, Sergio Segio, Bruno Russo Palombi e Paolo Ceriani Sebregondi, all’epoca componenti dell’esecutivo nazionale di Prima Linea.
La III Sezione della Corte d’Assise d’Appello di Napoli nel 1986 conferma, tranne lievi variazioni di pena, la sentenza di primo grado.
(status famigliari) -
(note) -

 

SEZIONI
Storia e presentazione dell'Associazione Storia e presentazione dell'Associazione / Our Association history Memorie e schede delle vittime Memorie e schede delle vittime / Italian victims of terrorism data base
Archivio dei documenti dell'Associazione Archivio dei documenti, foto, didattica e link
/ Archives, didactics and links
Iniziative ed eventi dell'Associazione Iniziative, eventi e comunicati stampa
/ Events and press
Torna in alto - Sponsor dell'Associazione / Our sponsor -  Home page
Partner of the European Network of Victims of the Terrorism (NAVT), partner del Radicalisation Awareness Network (RAN), partecipant of the Global Counterterrorism Forum (GCTF) and Member of International Alliance Against Terrorism (IAAT)

Creative Commons License
Sito internet AIVITER by Associazione Italiana Vittime del Terrorismo e dell'Eversione Contro l'Ordinamento Costituzionale dello Stato is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at www.vittimeterrorismo.it.