Torregiani Alberto

    • Data e Luogo Attentato 16 Febbraio 1979 - Milano
    • Nome Vittima Torregiani Alberto
    • Ad Opera L’uccisione fu compiuta dai Proletari Armati per il Comunismo.
    • Luogo e Data di Nascita Novara, 17 Febbraio 1964
    • Luogo e Data di Morte Milano, 16 Febbraio 1979

Descrizione attentato:

Pierluigi Torregiani, padre adottivo di Alberto, la sera del 22 gennaio 1979 è in una pizzeria con i suoi gioielli portati ad una dimostrazione televisiva, ma nel locale entrano dei rapinatori. Torregiani è minacciato, reagisce con la sua arma e ne consegue una sparatoria che conta morti e feriti.
Il 16 febbraio successivo c’è un tentativo di rapina nel suo negozio, precedentemente il gioielliere è stato minacciato per l’episodio in pizzeria, e di nuovo Torregiani reagisce. Nel conflitto a fuoco che si genera muore lo stesso Torregiani ed il figlio Alberto viene ferito gravemente e rimarrà paralizzato.

torregiani1-o

Da il Giorno del 17 febbraio 1979


Biografia:

Di origine novarese, adottato dalla famiglia milanese Torregiani, Alberto dopo l'attentato ha continuato gli studi conseguendo un dottorato in informatica. E poi tornato a Novara dove lavora negli uffici dell'Amministrazione comunale. Nel 2006 ha pubblicato insieme a Stefano Rabozzi, il libro “Ero in guerra e non lo sapevo”, edito da Agar Edizioni

Status Processuale:

Cesare Battisti viene arrestato come mandante dell’omicidio di Torregiani e riconosciuto colpevole dell’omicidio di Sabbadin con sentenza definitiva passata in giudicato, condannato all’ergastolo, evade e tuttora è latitante.