Walter Tobagi

    • Data e Luogo Attentato 28 Maggio 1980 - Milano
    • Nome Vittima Walter Tobagi, giornalista
    • Ad Opera Attorno all’ ora di pranzo una telefonata a La Repubblica e una a radio Blackout rivendicano l’omicidio delle Brigate Rosse e annunciano il volantino di rivendicazione che arriverà per posta.
    • Luogo e Data di Nascita San Brizio (Spoleto), 18 Marzo 1947
    • Luogo e Data di Morte Milano, 28 Maggio 1980

Descrizione attentato:

Walter Tobagi esce dalla sua abitazione alle ore 11.00 del mattino e si dirige verso via Salaino per prendere l’auto in garage: due giovani gli si avvicinano e sparano. Tobagi cade a terra e muore.
All’agguato partecipano Marco Barbone, Paolo Morandini, Mario Marano, Francesco Giordano, Daniele Laus e Manfredi De Stefano.

Riferimenti:
– Testimone scomodo. Walter Tobagi – Scritti scelti 1975-80, a cura di Aldo Forbice, Milano 1989
Emilio Alessandrini


Biografia:

Nasce il 18 marzo 1947 a San Brizio, ma si trasferisce all’età di otto anni a Presso, in provincia di Milano a seguito di un trasferimento del padre ferroviere. Frequenta il liceo Parini di Milano e da redattore della storica “Zanzara” ne diventa in poco tempo il capo redattore. Si occupa già di temi culturali e di costume, argomenti che fanno già presagire i molteplici campi di interesse della sua successiva attività giornalistica. Entra dopo il liceo, giovanissimo, all’Avanti e successivamente all’Avvenire. Si delinea in quegli anni l’attenzione per i temi sociali, l’informazione, la politica e il sindacato. E’ poi Presidente dell’Associazione lombarda dei giornalisti a cui unisce anche l’impegno all’università come ricercatore nel campo dei movimenti sindacali socialista e cattolico. Successivamente arriva a lavorare al Corriere della Sera dove giunge presto ad occuparsi di vicende legate al terrorismo, sia nero che rosso, anche scrivendo libri su Alessandrini e su Feltrinelli, e seguendo i processi a Curcio, i casi di Toni Negri, del movimento del '77, di Prima Linea, dei primi pentiti, come Fioroni. Walter Tobagi lascia la moglie Maristella e i figli Luca e Benedetta.

Status Processuale:

I componenti dell’attentato sono individuati e catturati in poco tempo: Marco Barbone, leader della Brigata XXVIII Marzo, killer materiale del giornalista viene arrestato nell’ottobre del 1980. Collabora con gli inquirenti, diviene un pentito e per la sua collaborazione esce di prigione poco dopo il processo. A seguito delle sue dichiarazioni sono così individuati e arrestati tutti i componenti dell’organizzazione.